Icon Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
Ricerca nel sito
Corsi di italiano
Corsi di italiano
I corsi di italiano della prima generazione
Aree disciplinari del corso di laurea
Antichistica
Filosofia
Geografia
Letteratura
Lingua
Musica, Teatro e Cinema
Storia dell'arte
Storia e scienze sociali
Risorse in abbonamento
Biblioteca digitale
Museo virtuale
Enciclopedia
Materiali multimediali
Formazione
Forum
Ricerca utente

Archivio EditorialiArchivio GeneraleHome News

Gli italiani in America

Il flusso migratorio da Genova a Ellis Island

Una mostra per far nascere un museo. Prosegue fino a Pasqua Da Genova a Ellis Island. Il viaggio per mare ai tempi della migrazione italiana, un’esposizione per raccontare l’arrivo degli italiani negli Stati Uniti tra il 1892 e il 1914. Ventidue anni di emigrazione: il periodo in cui la piccola isola davanti a New York diventò la porta d’accesso al paese di chi cercava una nuova vita. L'allestimento, al Galata Museo del Mare di Genova, mostra le condizioni di viaggio degli emigranti diretti negli Stati Uniti e rappresenta una tappa essenziale per la realizzazione della sezione MEM - Museo dell'Emigrazione, all'interno del Museo del Mare.

Rispetto alle mostre tradizionali sul tema dell'emigrazione, Da Genova a Ellis Island costruisce un vero e proprio percorso espositivo che punta far rivivere al visitatore l'esperienza di un emigrante italiano in cerca di fortuna, munito di passaporto e biglietto di viaggio, di fronte a Genova. Una città in pieno sviluppo industriale, che vive sull'emigrante ma allo stesso tempo lo disprezza e lo considera un vero e proprio problema sociale.

Attraverso gli allestimenti originali e la fedele ricostruzione delle ambientazioni, tra cui l'antica stazione marittima di Ponte Federico Guglielmo, il piroscafo di emigrazione, i dormitori, l'infermeria, il refettorio, gli oblò e le finestrature, è ricostruito il percorso dell'emigrante, fatto di attese, domande e visite, ed è mostrato ciò che accadeva anche a chi non era in regola, era malato o giudicato non idoneo a entrare negli Stati Uniti.

Nella simulazione del viaggio il visitatore può persino vedere il mare dagli oblò in diverse condizioni di luce, di giorno, al tramonto e durante la notte, passando poi sotto la Statua della Libertà e sbarcando a due miglia da New York, a Ellis Island, per entrare nella Inspection Line, il percorso di verifica dei requisiti per essere accolto in America. L'ultima scena dell’esposizione apre le porte del Nuovo Mondo, la città di New York. Il luogo in cui la gran parte degli emigranti giunti dall'Europa si fermava, alle prese con i problemi concreti del trovare un lavoro, una casa, curare la salute e sbarcare il lunario.

La mostra è parte di un più ampio progetto del Comune, mediante l’istituzione Muma, Musei del Mare e della Navigazione, con l’obiettivo della realizzazione del Museo dell’Emigrazione all’interno del Galata. Per l’allestimento della mostra il Muma si è avvalso della collaborazione dell’Ellis Island Immigration Museum di New York e dell’Ambasciata Usa in Italia, che hanno messo a disposizione materiale e documentazione. Tra gli altri collaboratori figurano anche la Fondazione Paolo Cresci di Lucca, l’Archivio Ligure di Scrittura Popolare, il Centro Internazionale di Studi sulla Emigrazione Italiana (Cisei) di Genova, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma. Si deve aggiungere, inoltre, il contributo della Scuola di Recitazione del Teatro Stabile di Genova, attiva per la resa scenica di molti dei documenti raccolti.

Elisa Perelli17/03/2010
 
 
Archivio EditorialiArchivio GeneraleHome News

Reg. Tribunale di Milano n. 739 del 28 dicembre 2002

Direttore responsabile: Marco Gasperetti
Caporedattore: Michelangelo Betti
Grafica: Andrea Grande

Collaboratori: Italia | Estero

Vuoi identificarti?
Utente
Password
Hai dimenticato la password?

Registrati
Potrai accedere alla Biblioteca e partecipare ai Forum!

Clicca qui!

Newsletter
Per ricevere le notizie di ICoN lascia la tua
e-mail

Rapporti internazionali
Partner didattici


Icon tools
Invia a un amico questa pagina
Fai di questa pagina la tua home page
Stampa questa pagina
Copyright © 2000-2016 Consorzio ICoN - Italian Culture on the Net - p.i. 01478280504
Sede legale: Lungarno Pacinotti 43, 56126 Pisa - Sede amministrativa: Piazza dei Facchini 10, 56125 Pisa
Iscrizione al Registro delle imprese di Pisa: PI-130559