Icon Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
Ricerca nel sito
Corsi di italiano
Corsi di italiano
I corsi di italiano della prima generazione
Aree disciplinari del corso di laurea
Antichistica
Filosofia
Geografia
Letteratura
Lingua
Musica, Teatro e Cinema
Storia dell'arte
Storia e scienze sociali
Risorse in abbonamento
Biblioteca digitale
Museo virtuale
Enciclopedia
Materiali multimediali
Formazione
Forum
Ricerca utente

Archivio EditorialiArchivio GeneraleHome News

In mostra l’Arte ritrovata

Tre mostre per i 40 anni di attività del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale

Tre mostre per evidenziare l’impegno dell’Arma dei Carabinieri a difesa dell’arte italiana. In occasione del 40° anniversario dell’istituzione del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio culturale nasce l’iniziativa L’Arma per l’Arte.
Un modo per presentare l’attività del Comando, per raccontare la storia di opere d’arte trafugate e ritrovate. Il Centro Europeo per il Turismo, al quale si deve l’ideazione e l’organizzazione delle Mostre, espone l’Arma e l’Arte a Roma, Napoli e Firenze. E il Comitato scientifico, presieduto dal professor Antonio Paolucci, non ha puntato sull’aspetto statistico o su quello documentario, ma sulla qualità delle opere.

La mostra Archeologia che ritorna aprirà i battenti l’8 maggio a Palazzo Reale di Napoli. La rassegna è dedicata ai reperti più antichi, dato che l’attività del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale si è distinta nel contrasto al traffico di opere di archeologia provenienti sia da scavi clandestini, sia da furti, anche in ambito internazionale. Gli oggetti esposti, frutto di un’accurata selezione, hanno diversa provenienza e coprono un periodo che va dall’VIII sec. a.C. al V sec. d.C. Numerosi sono i reperti recuperati provenenti dall’Italia meridionale e dall’Etruria. Di notevole valore il recente recupero di un affresco con figura femminile risalente al I sec. d.C. e trafugato a Pompei intorno al 1975.

In Castel Sant’Angelo a Roma sarà invece allestita Antologia di meraviglie (aperta dal 10 settembre al 30 gennaio 2010). Nelle sale saranno esposti una serie di reperti archeologici e di opere storico–artistiche che dimostrano l’importanza di questi quaranta anni di attività dei Carabinieri per il patrimonio culturale nazionale. Nella sezione archeologica è esposta la Triade Capitolina, un gruppo scultoreo in marmo con Giove, Minerva e Giunone del II sec. d.C. proveniente da scavi clandestini nella provincia di Roma e recuperata nel 1994 in Svizzera. Si tratta dell’unica copia “privata” conservata per intero del celebre gruppo di grandi dimensioni che doveva adornare il tempio di Giove Capitolino sul Campidoglio. Tra le altre opere esposte figura anche la cosiddetta Muta di Raffaello. Il ritratto, risalente al 1507, venne trafugato da Palazzo Ducale a Urbino nel 1975 e recuperata l’anno seguente a Locarno, in Svizzera.

Sarà visitabile in autunno la mostra Aspetti del sacro ritrovati. Dal 21 novembre la Sala Bianca della Galleria Palatina di Palazzo Pitti a Firenze accoglierà capolavori di arte a soggetto religioso. Dipinti su tavola e su tela, sculture, codici miniati, oreficerie, suppellettili e arredi sacri, dei quali oltre al valore storico artistico si tiene a sottolineare l’aspetto devozionale. Una mostra che evidenzia il problema della tutela dell’immenso patrimonio dei beni custoditi nelle Chiese di tutta Italia, un problema affrontato dal Comando dei Carabinieri in sinergia con gli organi tecnici della Conferenza Episcopale Italiana. Tra le numerose opere sarà esposta la preziosa Croce-reliquario del XII secolo in metallo, pietre e smalti proveniente dal Museo della Cattedrale di San Clemente di Velletri, in provincia di Roma. L’opera venne rubata nel 1983 e fu recuperata a Rimini, dopo essere passata per Londra.

Michelangelo Betti(17/3/2009)
 
 
Archivio EditorialiArchivio GeneraleHome News

Reg. Tribunale di Milano n. 739 del 28 dicembre 2002

Direttore responsabile: Marco Gasperetti
Caporedattore: Michelangelo Betti
Grafica: Andrea Grande

Collaboratori: Italia | Estero

Vuoi identificarti?
Utente
Password
Hai dimenticato la password?

Registrati
Potrai accedere alla Biblioteca e partecipare ai Forum!

Clicca qui!

Newsletter
Per ricevere le notizie di ICoN lascia la tua
e-mail

Rapporti internazionali
Partner didattici


Icon tools
Invia a un amico questa pagina
Fai di questa pagina la tua home page
Stampa questa pagina
Copyright © 2000-2016 Consorzio ICoN - Italian Culture on the Net - p.i. 01478280504
Sede legale: Lungarno Pacinotti 43, 56126 Pisa - Sede amministrativa: Piazza dei Facchini 10, 56125 Pisa
Iscrizione al Registro delle imprese di Pisa: PI-130559