Icon Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
Ricerca nel sito
Corsi di italiano
Corsi di italiano
I corsi di italiano della prima generazione
Aree disciplinari del corso di laurea
Antichistica
Filosofia
Geografia
Letteratura
Lingua
Musica, Teatro e Cinema
Storia dell'arte
Storia e scienze sociali
Risorse in abbonamento
Biblioteca digitale
Museo virtuale
Enciclopedia
Materiali multimediali
Formazione
Forum
Ricerca utente

Archivio Arti e spettacoliArchivio GeneraleHome News

Letteratura e pittura

Il nobel Dario Fo racconta l'arte di Giotto

L’8 e il 9 di Luglio sarò a Firenze per presentare uno spettacolo su Giotto. Giotto che Dante, suo concittadino e quasi coetaneo, reputa essere il maggiore fra tutti i pittori del suo tempo. La rappresentazione avverrà dinanzi alla Basilica di Santa Croce, dove il maestro di Bondone ha eseguito splendidi affreschi e tempere su parete. Dipinti poi squassati da inondazioni, ricoperti di calce durante la peste, indi restaurati malamente, eppure ancora così vivi e imponenti da far commuovere e tremare. Giotto, come tanti altri grandi artisti della nostra storia, non ha avuto una vita facile e trionfante come molti credono, fra l’altro, ancora oggi si discute sulla sua presenza nell’esecuzione di molte opere, di certo egli ha prodotto moltissimo e personalmente siamo entusiasti, fanaticamente stupiti di tutto ciò che ha creato, ma siamo pronti a discutere di ciò che è opera sua o di allievi e aiuti, o magari di altri pittori suoi maestri.

Giotto o non Giotto…questo è il problema! È egli degno della sua fama o è il momento che la debba dividere con altri? Fu uomo chiaro o carico di contraddizioni? Berenson, uno dei più grandi critici d’arte dell’ultimo secolo, ammette che la figura di Giotto crea grandi problemi ed elenca pure quelle sue ombre, ma alla fine conclude: “Lasciamo che gli altri sciolgano il garbuglio, noi godiamoci la sua irripetibile genialità.” Ecco, nello spettacolo noi tratteremo proprio di questo problema, nel presentare un grande uomo dobbiamo cancellare tutto ciò che gli sta intorno, compreso la sua vita privata o parlarne? L’appuntamento perché si sciolga questo problema avverrà dinnanzi a una delle più belle basiliche di Firenze, che poi vuol dire del mondo.

Un abbraccio, Dario Fo

Dal sito www.dariofo.it(01/07/2009)
 
 
Archivio Arti e spettacoliArchivio GeneraleHome News

Reg. Tribunale di Milano n. 739 del 28 dicembre 2002

Direttore responsabile: Marco Gasperetti
Caporedattore: Michelangelo Betti
Grafica: Andrea Grande

Collaboratori: Italia | Estero

Vuoi identificarti?
Utente
Password
Hai dimenticato la password?

Registrati
Potrai accedere alla Biblioteca e partecipare ai Forum!

Clicca qui!

Newsletter
Per ricevere le notizie di ICoN lascia la tua
e-mail

Rapporti internazionali
Partner didattici


Icon tools
Invia a un amico questa pagina
Fai di questa pagina la tua home page
Stampa questa pagina
Copyright © 2000-2016 Consorzio ICoN - Italian Culture on the Net - p.i. 01478280504
Sede legale: Lungarno Pacinotti 43, 56126 Pisa - Sede amministrativa: Piazza dei Facchini 10, 56125 Pisa
Iscrizione al Registro delle imprese di Pisa: PI-130559